JOIN FOR YOUTH

Il territorio della ValleSabbia e del Garda Bresciano grazie al progetto di cooperazione internazionale JoIN- Job, Innovation and Networking in the Rural Area si trova al centro di un laboratorio volto a stimolare l’innovazione nelle fasce più dinamiche dell’imprenditoria locale. 

L’obiettivo principale delle attività in corso è stimolare la creatività e l’identità territoriale, attraverso azioni volte al consolidamento delle reti, in primis locali ma anche internazionali, ed il coinvolgimento delle diverse fasce di popolazione. L'innovazione si esplicita in diverse forme: la nascita di nuove figure professionali, la richiesta di nuove competenze e la necessità delle «competenze di dominio».

Proprio per intervenire su queste competenze si è deciso di attivare una specifica linea d'azione indirizzata in particolar modo alle giovani generazioni e quindi ai giovani, che sono già beneficiari di alcune forme di supporto diretto da parte del Gal.

La presente ipotesi si inserisce in quest'ottica e ha l'obiettivo di riportare l’attenzione sul concetto di qualità della vita nelle aree rurali, con uno sguardo specifico rivolto ai giovani che vivono nel territorio.

 

Il progetto è svolto in collaborazione tra Gal GardaValsabbia2020, Solco-Consorzio di Cooperative Sociali e Cooperativa Sociale Area.

Obiettivo

La qualità della vita è un concetto assimilabile a quello di benessere ed è una funzione delle condizioni di vita delle persone. Oltre alla dimensione economica, comprende anche le relazioni sociali, la salute e la sostenibilità dell’ambiente, a cui esse sono strettamente correlate. Anche nel contesto dello sviluppo rurale, la qualità della vita coniuga diversi aspetti specifici, quali ad esempio il benessere economico legato ad attività di diversificazione, la fornitura di condizioni basilari di esistenza, la presenza di una rete sociale di relazioni e di associazioni, così come di un ambiente culturale che renda la vita piacevole e soddisfacente. Proprio questi ultimi due aspetti sono centrali nella presente indagine, in quanto permettono di comprendere quanto il nostro territorio sia in grado di offrire ai giovani prospettive culturali e relazionali, che risultano essere centrali per una visione di sviluppo locale orientata al futuro.

Azione progettuale

L’ipotesi sperimentale di lavoro, che è possibile immaginare divisa in più fasi, risponde al macro-obiettivo di costruire un gruppo di lavoro trasversale ai diversi partner coinvolti, il quale possa attivare esperimenti di co-progettazione rivolti- e che includano- i giovani del territorio, concentrandosi sulle dinamiche dell’orientamento, inteso non solo come strumento di transizione tra scuola e mondo del lavoro, ma a più ampio spettro e cioè come momento di conoscenza e sperimentazione del mondo esterno, una conoscenza che dovrebbe  essere intesa  sia come conoscenza personale, riferita quindi alla valorizzazione delle competenze di ogni giovane per la realizzazione della propria identità, sia  come conoscenza del mondo esterno, riferita quindi a competenze per una sua lettura, volta all’inserimento nel mondo del lavoro, con un focus all’area rurale del Gal.

Le attività si svilupperanno nei mesi di febbraio e novembre 2022

Fase 1

Ascolto

Raccolta di esigenze, bisogni e necessità dei giovani, attraverso la definizione di un’indagine sul territorio. La ricerca si realizzerà in una prima fase di ascolto, dove attraverso l’indagine sociologica ed il coinvolgimento attivo dei giovani si potrà delineare un quadro relativo allo stato dell’arte complessivo, per immaginare progetti futuri. L’indagine dovrà includere delle linee guida rispetto alle opportunità di azione o progettazione successive.

Fase 2

Co-progettazione

Attivare esperienze di co-progettazione, in cui i giovani siano presenti e collaboratori attivi. La co-progettazione non è il risultato, bensì si configura come uno strumento di lavoro, volto a favorire la fiducia in se stessi nella realizzazione di un’iniziativa, la fiducia nel gruppo di lavoro con cui si collabora nell’ambito dell’iniziativa, la fiducia rispetto ai formatori/educatori che affiancano la realizzazione di progetti, e quindi nelle istituzioni (locali) che questi rappresentano. La fiducia è l’elemento essenziale a garantire la buona riuscita delle azioni che si potranno immaginare. Le esperienze di co-progettazione potranno essere definite sulla base degli esiti dell’indagine.

Sviluppo del progetto

Incontro con i dirigenti scolastici

23 febbraio 2022

274534053_1015314722389605_8977868704536651414_n.jpeg

Mercoledì 23 febbraio si è tenuto l'incontro tra Solco Brescia, Cooperativa Area Onlus con i dirigenti di alcuni Istituti superiori, organizzato con il supporto tecnico del Gal GardaValsabbia2020, per la presentazione di #JoINForYouth, progetto realizzato nell'ambito del progetto di cooperazione trasnazionale JoIN - Job, Innovation and Networking in the Rural Areas.

L'iniziativa, accolta con entusiasmo e atteggiamento propositivo dai dirigenti, si rivolge ai giovani fra i 17 e i 25 anni che vivono, studiano o lavorano sul territorio della Valle Sabbia, del Garda e della Valtenesi, ed ha lo scopo di attivare laboratori sperimentali di co-progettazione con i giovani sul tema del rapporto tra territorio, benessere e mondo del lavoro.

7 e 29 aprile 2022

Incontri con gli studenti

WhatsApp Image 2022-05-03 at 11.30.19 (3).jpeg

Giovedì 7 e venerdì 29 aprile, presso l'IPSEOA "Caterina de' Medici"- sede di Gardone Riviera, si è tenuto l'incontro tra Cooperativa Area Onlus e gli studenti che partecipano alla prima fase del progetto JoIN for Youth. 

Gli incontro hanno visto la partecipazione di studenti provenienti da diversi istituti del territorio e aveva l'obiettivo di stimolare uno scambio al fine di analizzare e conoscere i loro desideri formativi.

Lo sviluppo dell'iniziativa è affidata a:

logo-area-20-anni-01-1-1.png
Solco_consorzioB.jpeg